LE NOVITÀ DEL MESSALE ROMANO

Il prossimo 29 novembre, 1ª Domenica di Avvento, è la data in cui, come concordato coi Vescovi Lombardi, adotteremo ufficialmente nelle nostre celebrazioni la terza edizione del Messale Romano. L’importante appuntamento offre l’occasione di richiamare la rilevanza della celebrazione eucaristica quale azione di Cristo nella Chiesa, evidenziando il valore della comunione ecclesiale.

Saranno adottati i nuovi testi che apportano modifiche anche per alcune preghiere del popolo (Gloria, Confesso, Padre Nostro). Troverete di seguito tutte le formule e preghiere complete con le modifiche in rosso.

Ci auguriamo che il nostro sguardo non si fermi al cambiamento in sé ma che sia suscitata in noi una rinnovata e approfondita sensibilità liturgica che ci induce a sperimentare la centralità del Risorto e l’amore dei fratelli.


CONFESSO

Confesso a Dio onnipotente e a voi,
fratelli e sorelle,
che ho molto peccato in pensieri, parole, opere e omissioni,
per mia colpa, mia colpa,
mia grandissima colpa.
E supplico la beata sempre Vergine Maria,
gli Angeli, I Santi e voi fratelli e sorelle,
di pregare per me il Signore Dio nostro.



KYRIE

Signore, Mandato dal Padre
a salvare i contriti di cuore
Kyrie, eléison.

Kyrie, eléison.

Cristo, che sei venuto a
chiamare i peccatori,
Christe, eléison.

Christe, eléison.

Signore, che siedi alla destra del Padre
e intercedi per noi,
Kyrie, eléison.

Kyrie, eléison.


GLORIA

Gloria a Dio nell’alto dei cieli
e pace in terra agli uomini, amati dal Signore.
Noi ti lodiamo, ti benediciamo,
ti adoriamo, ti glorifichiamo,
ti rendiamo grazie per la tua gloria immensa.
Signore Dio, Re del cielo,
Dio Padre Onnipotente.
Signore, Figlio unigenito, Gesù Cristo,
Signore Dio, Agnello di Dio, Figlio del Padre,
Tu che togli i peccati del mondo abbi pietà di noi,
Tu che togli i peccati del mondo accogli la nostra supplica,
Tu che siedi alla destra del Padre abbi pietà di noi.
Perché Tu solo il Santo, Tu solo il Signore,
Tu solo l’Altissimo Gesù Cristo, con lo Spirito Santo:
nella gloria di Dio Padre.
Amen.


PADRE NOSTRO

Padre nostro che sei nei cieli,
sia santificato il tuo nome,
venga il tuo regno,
sia fatta la tua volontà
come in cielo così in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano,
e rimetti a noi i nostri debiti
come anche noi li rimettiamo ai nostri debitori,
e non abbandonarci alla tentazione,
ma liberaci dal male.


INVITO AL BANCHETTO

Ecco l’Agnello di Dio, ecco colui che toglie i peccati del mondo.
Beati gli invitati alla cena dell’Agnello.

O Signore, non sono degno di partecipare alla tua mensa,
ma di soltanto una parola e io sarò salvato/a.